Nuovo Catasto

gli ultimi aggiornamenti

Nuovo Catasto

Nelle settimane scorse l’Agenzia delle Entrate avete anticipato una novità che porterà ad una vera e propria rivoluzione del Catasto. Fino ad oggi siamo abituati a classificare gli edifici residenziali attraverso il numero dei vani. 

Da domani, o meglio, dal 2019 non sarà più così. La consistenza degli immobili sarà determinata dalla superficie - in metri quadrati - insieme ad altre componentistiche che ritroviamo spesso nella valutazione del mercato immobiliare ovvero la zona in cui è presente l’immobile, il piano, la presenza o meno dell’ascensore, lo stato di conservazione ecc…

L’altra grande novità è che spariranno, insieme al numero vani, anche le categoria a cui siamo abituati: A/1, A/2, A/7 ecc per lasciare posto a due maxi-gruppi, di destinazione ordinaria e di destinazione speciale, suddivisi rispettivamente in otto categorie e in diciotto categorie. Distinzione Ordinaria - uso abitativo -, da O/1 a O/8 e Distinzione Speciale, da S/1 a S/18

Vanno poi iscritti senza attribuzione della rendita, le costruzioni in fase di realizzazione, gli immobili degradati, le aree urbane e i beni comuni a più unità immobiliari inidonei ad utilizzazioni produttive di reddito, i lastrici solari, gli immobili di culto.

Non vanno iscritti invece i manufatti con superficie coperta inferiore a otto metri quadri, le vasche per l’acquacoltura e l’irrigazione, i manufatti privi di copertura, le tettoie di altezza utile inferiore a 1,80 metri e i manufatti precari senza fondazioni e non stabilmente infissi al suolo.

E’ bene ricordare che è importante, per non dire fondamentale, avere la scheda catastale aggiornata allo stato di fatto, per evitare di incorrere in sanzioni e problemi soprattutto in caso di vendita dell’immobile. Al momento dell’atto infatti il notaio è obbligato ad allegare la scheda catastale e il proprietario è chiamato a dichiarare per iscritto che l’immobile è conforme. In caso di dichiarazione mendaci l’atto è annullabile. L'altro documento fondamentale in caso di vendita/affitto è l'Attestato di Prestazione Energetica (APE ex ACE)

Per tutte le informazioni l’arch Alberto Fussotto e lo Studio A|F è a tua disposizione.